Nel Forte una casa per Bambini

Stampa

Quando sono arrivati lassù, un manipolo di volontari, si sono trovati su un altro pianeta, appena  sopra la città. Ruderi ovunque. Alberi che avevano messo radici dentro i ruderi, roveti rigogliosi  e robustissimi e poi discariche. Di materiale inquinante soprattutto. Scaricato per anni da quei cittadini-barbari a dir poco, che per non pagare lo smaltimento scaricano notte tempo nei boschi, e in questo caso in un forte,  terra di nessuno da sempre.  Come sono riusciti, i volontari, a ottenere uno spazio come quello dal Demanio e diventarne i gestori? Hanno dimostrato....

Leggi qui tutto l'articolo di Donata Bonometti